WJ

ERGO SUM
La rappresentazione dell'io

Evento organizzato dall'Associazione Andromeda

Ergo sum. Se mi penso, se mi raffiguro, se riesco a comunicare di me, allora esisto. Lo studio dell'autoritratto diviene strumento per la rappresentazione dell'io, per mettersi in vista, ma allo stesso tempo per mettersi in discussione. Nell'autoritratto tutto parla dell'io: l'aspetto esteriore, come è e come lo si vede, a volte come lo si vorrebbe; ma anche l'espressione, i sentimenti che traspaiono, la scelta del contesto, parlano di come l'artista si sente, parlano di come desidera comunicare di sé. La rappresentazione di sé è una forma di comunicazione fondamentale nell’arte; ogni opera è sempre assolutamente autobiografica, espressione spesso inconsapevole del vissuto personale, dei propri sentimenti e della propria interpretazione della realtà. Diventa più difficile quando questa narrazione autobiografica è invece consapevole e voluta. L’autoritratto è l’interpretazione della propria realtà, una rilettura personale della propria biografia – che non è più dato oggettivo, ma di nuovo libera interpretazione. Nella cornice della Casa degli Artisti intitolata a Giacomo Vittone, gli artisti dell'Alto Garda e Ledro ci parlano del proprio modo di vedersi e di vedere.

Carpenteria Baroni s.n.c. - Tutti i diritti riservati.